La scelta del tessuto del tuo divano

La scelta del tessuto per i divani è condizionata da 3 principali fattori.

Il primo è sicuramente l’abbinamento all’ambiente circostante del living. A condizionare questa scelta influiscono il colore combinato con la “mano” del filato.

Il secondo fattore riguarda la praticità d’uso ovvero la facilità di pulizia, intendendo quindi i trattamenti antimacchia, oltre che le norme di lavaggio. La possibilità o meno del lavaggio in acqua (o per meglio dire lavaggio in casa) è determinante per chi rinnova il proprio salotto più che per chi sta effettuando il suo primo acquisto.

Il terzo motivo riguarda la ricerca di un adeguato standard qualitativo, che permetta una certa resistenza all’usura.

I tessuti naturali per divani sono – lino, cotone, lana, velluto di cotone –preferiti per il calore e il comfort che danno all’ambiente,  ma sono allo stesso tempo i più difficili da pulire rispetto alle fibre sintetiche.

In commercio sono presenti materiali sintetici ed artificiali innovativi, idrorepellenti e resistenti alle macchie. Comunque, poiché ogni tessuto ha i suoi pregi e i suoi difetti, fate le scelte in base alle vostre esigenze oltre che al gusto personale.

Ecco i tessuti per divani più utilizzati dai produttori di divani.

  1. L’acrilico è simile ai tessuti in cotone e in lino ma meno resistente, non scolorisce, non si stropiccia ed è adatto anche per gli ambienti esterni.
  2. La ciniglia è particolarmente morbida ed è più resistente del velluto, grazie alle fibre sintetiche che la compongono.
  3. La microfibra presenta notevoli vantaggi rispetto ai tessuti tradizionali. Infatti, è un tessuto lavabile, impermeabile, resistente allo sporco e alle intemperie, è morbida e confortevole. Inoltre, garantisce una certa traspirazione, grazie alla sua membrana microporosa che la rende ideale per un utilizzo continuativo. La microfibra è disponibile in qualsiasi tonalità, dal pastello al più classico.
  4. L’alcantara è un materiale sintetico e artificiale (non è un materiale naturale). Presenta una tessitura molto morbida e vellutata, ha l’aspetto cangiante secondo la luce e l’angolo di visione. E’ un prodotto versatile e dà importanza al salotto. Si lava facilmente, ma non è molto economico. Con il tempo tende a fare i pallini (pilling).
  5. Il cotone, la lana, il lino, il velluto di cotone sono tessuti con trame diverse e pregiate, ma si macchiano facilmente e con il tempo tendono a bucarsi.
  6. La seta è molto pregiata ma delicata, si può utilizzare solo per un salotto raffinato, dove il divano è poco usato. Seta e damasco sono tessuti preziosi e lucidi che si possono inserire anche in un contesto moderno dalle linee pulite per creare un contrasto piacevole ed estremamente raffinato.
  7. Il poliestere è una fibra chimica pratica e durevole. Ha una superficie morbida e piacevole al tatto. Si distingue dagli altri tessuti per la particolare resistenza e in genere ha bisogno di poca manutenzione. Non si stropiccia facilmente e raramente si deforma. In un ambiente con l’85% di umidità ne assorbe solo l’1%.
  8. La similpelle è la variante sintetica della pelle naturale. In commercio esistono dei prodotti pessimi, molto economici e privi di resistenza all’usura. Dopo pochi mesi il divano è da buttare. Deve essere di grande qualità resistente nel tempo e capace di deformarsi poco. E’ chiaramente più economica della pelle.

 

Riepilogando:

  • I filati devono rispondere alle esigenze di gusto e stile oltre che di praticità. Considerate soprattutto il tipo di ambiente in cui è inserito il divano e il suo utilizzo: se l’utilizzo è quotidiano dovreste preferite un tessuto resistente e facile da smacchiare.
  • I tessuti naturali, come il lino, il cotone o la lana sono abbastanza pratici e possono avere trattamenti che li rendono anche resistenti alle macchie e idrorepellenti. Sono disponibili in un grande varietà di colori e fantasie tra le quali poter scegliere quella più adatta al vostro ambiente. Tra questi il cotone è il tessuto più pratico: basta scegliere una soluzione lavabile in lavatrice.

AQUACLEAN

COSA E’ AQUACLEAN

La Tecnologia Aquaclean è un trattamento rivoluzionario che permette di togliere le macchie usando semplicemente un po’ d’acqua. In questo modo, si effettua una manutenzione molto semplice in un tempo minimo.

Aquaclean aiuta a disfarsi della maggior parte delle macchie domestiche (vino, inchiostro, sugo, grasso, fango, cioccolato, crema, ecc.), rendendoci la vita più semplice e lasciandoci più tempo per le cose importanti.

COME FUNZIONA AQUACLEAN?

AquacleanTechnology è una protezione avanzata per il rivestimento del tuo divano. Questo trattamento ricopre ogni fibra con uno strato molecolare invisibile, evitando che lo sporco penetri nel tessuto.

CON TRE SEMPLICI GESTI

  • 1. Togliere l’eccesso di materiale versato sul divano.

  • 2. Applicare acqua sulla macchia, o in modo diretto o con un panno umido. Aspettare qualche secondo.

  • 3. Premere sulla macchia con il panno e sfregare dolcemente sul tessuto con movimenti circolari. Se la macchia non sparisce completamente, ripetere il procedimento finché lo si ritiene necessario.

, ,