Cura e manutenzione del divano in pelle

Scopriamo insieme come mantenere puliti i divani in pelle, valuteremo sia i rimedi della nonna sia i sistemi professionali.

Prima di tutto assicuratevi di conoscere bene il tipo di pelle del vostro divano. Le pelli sono di diverse tipologie, ma la loro rifinizione riporta generalmente a 2 diverse situazioni, quella di avere di fronte una pelle protetta oppure una pelle non protetta.

La pelle protetta assorbe molto poco le macchie e soprattutto i liquidi. La pelle non protetta (di solito la più pregiata), invece, assorbe macchie e liquidi. Dobbiamo purtroppo comportarci in modo diverso con il nostro divano a seconda della famiglia di appartenenza.

Metodi per riconoscere le pelli all’anilina o semi anilina o Nubuk non protette.

Esistono diversi metodi per riconoscere una pelle all’anilina:

  1. Grattare leggermente la superficie e verificare se tale operazione lascia un graffio di colore più chiaro. Se il segno è di colore più chiaro, si tratta di pelle all’anilina.
  2. Inumidire un dito e sfregare leggermente la pelle per vedere se diventa più scura. Dovrebbe scurirsi leggermente, ma tornare al colore iniziale una volta asciutta.

Queste sono le prove più efficaci che si possono eseguire sul posto. Con il tempo, si impara a distinguere la pelle all’anilina dall’aspetto e dalla consistenza al tatto.

Metodi per riconoscere le pelli protette.

  1. Graffiare leggermente la superficie e verificare se tale operazione lascia un graffio di colore più chiaro. Se il segno non è di colore più chiaro (ossia il colore resta lo stesso), si tratta di una pelle protetta.
  2. Utilizzando un detergente dovrebbe restare sulla finitura e non scurire la pelle.
  3. La superficie dovrebbe avere una certa lucentezza.

Queste pelli riuniscono le caratteristiche migliori di un materiale naturale (la pelle) e grazie alla tecnologia della concia si trasformano in un prodotto di aspetto e colore più uniformi (grazie all’applicazione di pigmenti in superficie). Alla superficie viene poi applicata una finitura che rende la pelle più resistente all’usura. I pigmenti e la finitura applicati sulla pelle, tuttavia, ne modificano in parte la morbidezza e la consistenza al tatto. Quanto maggiore è la quantità applicata, tanto meno morbida è la pelle.

Alcuni consigli per la pulizia e la manutenzione.

Per una buona conservazione della pelle è importante che il divano o la poltrona non si trovi nelle vicinanze di fonti dirette di calore, ad esempio radiatori, né esposto alla luce solare o alogena.

  • Evita di usare o di lasciare oggetti appuntiti sul divano in pelle. La pelle è molto resistente, ma non è a prova di danno.
  • Sistema il tuo divano in pelle ad almeno 50 cm da fonti di calore come stufe o termosifoni, per evitare l’essiccamento della pelle.
  • Proteggi il tuo divano in pelle dalla luce diretta, ed anche indiretta, del sole. Certe pelli, come quelli anilina o semi-anilina, potrebbero scolorire con il tempo.
  • Evita l’inquinamento dell’aria con il fumo di sigaro o sigaretta e con i vapori da cucina, che possono causare scolorimento o cambiamento di colore della pelle.
  • Spolvera la pelle con un panno, preferibilmente una volta alla settimana.

La pulizia delle pelli (escluso Nubuk) con prodotti di aziende specializzate.

Il consiglio generale è naturalmente quello di spolverare giornalmente il divano con un panno morbido. Usate anche l’aspirapolvere, ma con strumenti appositi che non facciano danni.

Periodicamente passare con una soluzione di acqua tiepida e sapone neutro usando una spugna grossa (non colorata), pulita, morbida, leggermente bagnata e continuamente sciacquata. Non strofinare, ma passare con un leggero movimento e subito dopo sciacquare di nuovo la spugna.

Rimanere lontani dai fili di cucitura bianchi con una spugna sporca per non annerirli.

Su richiesta, come optional, vengono consegnati 2 flaconi contenenti un pulitore (leather Cleaner) ed una crema protettiva (leather Protector). Questi prodotti professionali vanno usati in aggiunta alle manutenzioni ordinarie dette in precedenza.

  • Pulisci la pelle con Leather Cleaner, all’occorrenza, preferibilmente una volta al mese se l’arredamento è utilizzato quotidianamente, ma almeno 4 volte all’anno. Non strofinare in modo aggressivo! Pulisci con la spugna fino a che tutto lo sporco e le macchie vengono assorbiti.
  • Tratta la pelle con Leather Protector dopo ogni pulizia (a divano asciutto!), per mantenere la sua morbidezza ed il suo aspetto originale. Leather Protector è un prodotto altamente avanzato per conferire alla pelle una buona resistenza all’assorbimento dei liquidi. Forma una barriera traspirante ed invisibile che migliora la resistenza alla macchia e favorisce la pulizia, evitando che il grasso rovini la pelle. Non usare su pelli scamosciate (nubuk)
  • Le macchie si espandono immediatamente. Usa Leather Cleaner per rimuovere la macchia. Non utilizzare sostanze detergenti non consigliate che potrebbero causare danni ingenti. Per le macchie a base d’acqua e quelle di caffè, ketchup, latte, ecc. utilizzare Leather Cleaner.Per le macchie a base d’olio od altre macchie non solubili all’acqua, pulire con un panno pulito ed asciutto. Considera che il resto della macchia si dissolve nella pelle nel giro di 24 ore. Non usare Leather Cleaner, Leather Protector, acqua o sapone sulle macchie a base d’olio.

Di solito, le pelli protette non si screpolano o usurano a causa dell’utilizzo, ma a causa del sebo e del sudore che si accumulano nella grana della pelle consumando progressivamente la finitura. L’uso di Leather Protection Cream, associato a una buona pulizia, contribuisce a prevenire le screpolature e l’usura della pelle.

Leather Protection Cream si applica semplicemente su un panno morbido e si distribuisce uniformemente sulla superficie della pelle insistendo soprattutto sulle zone più utilizzate, come sedili, braccioli, poggiapiedi e schienali.

Soft Cleaner È un detergente delicato che non altera le caratteristiche originali o la finitura della pelle.

Leather Soft Cleaner rimuove le macchie di sporco e le macchie a base d’acqua. Molti altri detergenti contengono solventi come l’alcool o sostanze minerali, che li rendono particolarmente efficaci, ma tendono ad attaccare la finitura o a seccare la pelle.

Leather Soft Cleaner è privo di solventi, non attacca la finitura e non danneggia la pelle. Leather Soft Cleaner potrebbe togliere il colore o alterare la pelle solo nei casi seguenti:

  1. Se il colore della pelle non è resistente a nessun tipo di liquido. Per verificarlo, si può passare sulla pelle un panno bianco e morbido inumidito con acqua demineralizzata o purificata. Se il colore resta sul panno utilizzando acqua purificata, anche Leather Soft Cleaner, o qualsiasi altro prodotto, toglierà il colore.
  2. Se Leather Soft Cleaner scurisce la pelle, questa è estremamente assorbente. La pelle si è ristretta, non si è scurita realmente ma i singoli punti di colore si sono ravvicinati producendo l’effetto di un’area più scura. In questo caso, è sufficiente tirare la pelle in tutte le direzioni per schiarire il colore.

Leather Protection Cream è un prodotto protettivo a base di acqua per tutti i tipi di pelle eccetto il nabuk. Si tratta di un prodotto davvero incredibile, in grado di fornire un’eccellente protezione contro le macchie a base di olio, acqua e alcool e l’accumulo di sporco.

Leather Protection Cream crea una barriera invisibile in superficie lasciando “respirare” la pelle. Il nostro sistema prevede un primo trattamento protettivo della pelle e quindi pulizia e trattamenti periodici per rinnovare la protezione. In questo modo, gli interventi di pulizia non toccano la superficie originale della pelle ma lo strato di protezione. Nelle pelli molto porose, Leather Protection Cream impedisce l’assorbimento in profondità delle macchie che diventano quasi impossibili da eliminare.

Per le pelli all’anilina, si raccomanda una doppia applicazione di Leather Protection Cream su tutte le zone più utilizzate.

Consigliamo di eseguire un trattamento completo di pulizia e rinnovare il trattamento protettivo per gli elementi di arredo almeno 2-4 volte all’anno. Quando la pelle si trova in ambienti molto utilizzati (zona TV), possono essere necessari trattamenti di pulizia e protezione più frequenti.

Elementi di arredo come le poltrone reclinabili sono soggetti a un utilizzo molto usurante. Con la pelle è molto più semplice prevenire i problemi piuttosto che doverli risolvere in seguito.

Leather Protection Cream non solo è efficace nel rimuovere piccoli graffi superficiali sulle pelli all’anilina, ma è anche il trattamento finale da applicare dopo avere utilizzato i prodotti per riparazione e ritocchi della linea Leather Master.

La pelle pregiata è soffice e lussuosa, ed è per questo motivo una scelta ideale per l’arredamento.

Con la giusta cura, la pelle migliora con il tempo, e ti assicura molti anni di piacevole utilizzo.

Anche la pelle migliore, ad ogni modo, è soggetta a possibili danni. Piccoli interventi di riparazione sul posto possono essere fatti da Centri di Assistenza specializzati

I rimedi della nonna

Se volete utilizzare i metodi naturali, per una corretta e regolare manutenzione dei divani in pelle, spolverate giornalmente con un panno morbido e periodicamente spazzolate con una spazzola di peli di cinghiale, che consentono di raggiungere lo sporco nascosto tra le mille pieghe che presenta la pelle.

Per la pulizia vi occorrono: latte e aceto, una bacinella d’acqua tiepida, una spugna morbida, un panno morbido preferibilmente in microfibra

Una volta al mese, pulite con un panno in microfibra e latte detergente o con una soluzione di latte scremato + poche gocce di aceto e acqua tiepida, soprattutto in presenza di divani in pelle bianca. In alternativa e/o in presenza di sporco maggiormente evidente, passate una spugna ben strizzata, dopo averla imbevuta in una soluzione di acqua calda leggermente saponata con un detersivo neutro o in cui avete diluita una dose di sapone di marsiglia o un cucchiaio di bagnoschiuma. In questo caso, fate seguire un accurato risciacquo ed asciugate bene con un panno morbido.

Se lasciata asciugare spontaneamente, la pelle tende ad indurirsi, a diventare arida e secca. Procedete al risciacquo con la sola acqua anche nel caso in cui avete utilizzato latte scremato, per evitare che il divano rimanga appiccicoso.

In presenza di un divano poco utilizzato, ospitato da un ambiente mantenuto costantemente spolverato e pulito, in assenza di bambini e animali domestici, per la pulizia potrebbe essere sufficiente una pelle di daino ben strizzata, dopo averla imbevuta in acqua ben calda. Quest’ ultima già di per sè presenta un buon potere sgrassante. All’acqua calda aggiungiamo il detersivo solo se necessario; almeno una volta all’anno, per conservare nel tempo una pelle morbida ed evitare screpolature, trattate il divano con una crema specifica, da comprare presso negozi specializzati o Centri commerciali, anche se in rete consigliano la comune crema che viene usata per il corpo.

Siamo convinti che questi trattamenti non provocano danni ma nemmeno sono particolarmente efficaci. Pertanto, visto che di solito le aziende al momento dell’acquisto del divano offrono in omaggio un kit per la relativa pulizia e manutenzione, in genere viene venduto anche separatamente.

In presenza di macchie, non perdendo di vista la delicatezza dei divani, la soluzione da utilizzare, a volte preparata artigianalmente con prodotti naturali e ecologici presenti in tutte le case, varia in funzione del tipo di macchia. In particolare per le macchie di grasso, per le macchie di biro, per le macchie di vino, succhi di frutta e bevande in genere, tamponate tempestivamente con una spugna o scottex, quindi pulite con acqua calda saponata, in ragione di 1 litro d’acqua e 25-30 gr di sapone neutro per macchie più ostili, tipo lo smalto o vernici varie, asciugate con carta assorbente, successivamente pulite con una soluzione d’acqua calda e aceto, in ragione di 2 parti d’acqua ed 1 d’aceto bianco.

Abbiamo fatto riferimento a queste soluzioni fatte in casa, ma come abbiamo detto, è possibile acquistare prodotti specifici, a volta commercializzati dalle stesse aziende che operano nel settore, il cui personale non manca di fornire informazioni sui modi d’uso.

In ogni caso, qualunque sia la soluzione che volete applicare, provate prima in un angolo non a vista del divano, per accertarvi della eventuale reazione della pelle; se il divano non è perfettamente pulito, quasi sicuramente si noterà la differenza di colore tra la zona trattata ed il resto del divano. In questo caso, non vi resta che pulire tutto il divano; mi sento di sconsigliare gli spray che lasciano sul divano un senso di appiccicoso; anche in presenza di macchie ostili, non usate prodotti aggressivi, tipo nafta e benzina, solventi o prodotti a base di alcool e ammoniaca.

, ,